luca011.jpeg

Hai fatto preoccupare un bel po’ di persone sai? Adesso riposati che te lo meriti…

23-01-1980 / 29-03-2007

(PS: Luca è quello a destra nella foto, questa merda di WordPress mi taglia l’immagine, ma basta cliccarci sopra per vederla completa.)

Ok, ora che sono un pochino più lucido posso scrivere due righe.Sul mio cellulare Luca era sotto la voce Supereroe. Questo da molto prima che si ammalasse. Lo avevo rinominato così perchè era l’unica spiegazione plausibile al fatto che nella vita normale fosse così “sfigato”. Mi dicevo che solo un vero Supereroe, nella sua vita senza il costume, era un totale sfigato combinaguai, e che quindi Luca doveva esserlo.Ovviamente la mia non era cattiveria, chi conosce il nostro rapporto sa benissimo che chiamarsi con insulti e prendersi per il culo era una prassi, era il nostro modo di essere amici.Ma si sa che al destino (se mai esiste) non manca il senso dell’umorismo, e così quel nome sul cellulare ha cambiato significato. Ora so che Luca era davvero un Supereroe, uno di quelli veri, perchè non ha mai perso il sorriso, non ha mai perso la voglia di lottare e di vincere la sua malattia. L’ultima volta che l’ho trovato sveglio, cioè Venerdì 23 (cazzo…il 23…ci ho fatto caso adesso…il 23 era un numero speciale per noi, ma tu guarda…), non aveva più voce, ma bisbigliava, e mi ha detto “La lotta non è ancora finita, si continua a lottare.”. Ed è questo quello che fa un Supereroe. Continua a lottare, sempre anche quando tutto ti rema contro.

Io non so cosa succede quando un corpo si spegne, e non so se queste mie parole ti arriveranno mai, ma sappi che per me hai vinto.

Stefano

Aggiornamento del 31/03/2007:

Ieri sono andato alla camera ardente e ho lasciato una stampa di questo messaggio (modificato con alcune aggiunte personali mie per Luca) con lui, ora è nella sua mano destra. Questa notte ho sognato che ero di nuovo nella Camera Ardente e che Luca era seduto dentro la bara che leggeva il messaggio. Mi ha detto che era molto felice di quello che leggeva e di salutare tutti. Poi si è rimesso giù e si è riaddormentato però con il volto sereno come nella foto sopra 😀

Aggiornamento finale: in settimana andrò a versare i soldi sul Conto Corrente del Gelso, versando le nostre donazioni che hanno raggiunto quota 1000 Euro!!!

Annunci