You are currently browsing the monthly archive for marzo 2007.

luca011.jpeg

Hai fatto preoccupare un bel po’ di persone sai? Adesso riposati che te lo meriti…

23-01-1980 / 29-03-2007

(PS: Luca è quello a destra nella foto, questa merda di WordPress mi taglia l’immagine, ma basta cliccarci sopra per vederla completa.)

Ok, ora che sono un pochino più lucido posso scrivere due righe.Sul mio cellulare Luca era sotto la voce Supereroe. Questo da molto prima che si ammalasse. Lo avevo rinominato così perchè era l’unica spiegazione plausibile al fatto che nella vita normale fosse così “sfigato”. Mi dicevo che solo un vero Supereroe, nella sua vita senza il costume, era un totale sfigato combinaguai, e che quindi Luca doveva esserlo.Ovviamente la mia non era cattiveria, chi conosce il nostro rapporto sa benissimo che chiamarsi con insulti e prendersi per il culo era una prassi, era il nostro modo di essere amici.Ma si sa che al destino (se mai esiste) non manca il senso dell’umorismo, e così quel nome sul cellulare ha cambiato significato. Ora so che Luca era davvero un Supereroe, uno di quelli veri, perchè non ha mai perso il sorriso, non ha mai perso la voglia di lottare e di vincere la sua malattia. L’ultima volta che l’ho trovato sveglio, cioè Venerdì 23 (cazzo…il 23…ci ho fatto caso adesso…il 23 era un numero speciale per noi, ma tu guarda…), non aveva più voce, ma bisbigliava, e mi ha detto “La lotta non è ancora finita, si continua a lottare.”. Ed è questo quello che fa un Supereroe. Continua a lottare, sempre anche quando tutto ti rema contro.

Io non so cosa succede quando un corpo si spegne, e non so se queste mie parole ti arriveranno mai, ma sappi che per me hai vinto.

Stefano

Aggiornamento del 31/03/2007:

Ieri sono andato alla camera ardente e ho lasciato una stampa di questo messaggio (modificato con alcune aggiunte personali mie per Luca) con lui, ora è nella sua mano destra. Questa notte ho sognato che ero di nuovo nella Camera Ardente e che Luca era seduto dentro la bara che leggeva il messaggio. Mi ha detto che era molto felice di quello che leggeva e di salutare tutti. Poi si è rimesso giù e si è riaddormentato però con il volto sereno come nella foto sopra 😀

Aggiornamento finale: in settimana andrò a versare i soldi sul Conto Corrente del Gelso, versando le nostre donazioni che hanno raggiunto quota 1000 Euro!!!

Io non voglio fare la parte del misogino o che…però questi filmati parlano chiaro 😀

Corollario di Paolo:Cara WarnerBross il mio amico Stefano ha messo tutto il contenuto del film 300 (un capolavoro a detta mia, uno schifo a detta sua) online sul suo blog https://z3ro.wordpress.com alludendo al fatto che lui è azionista di minoranza della Pixar s.r.l. di spinetta marengo. Vi prego di prendere provvedimenti. Grazie.

Sei morto.
Ho ucciso il tuo businness.

Il mio amico Jamm3r mi ricorda (e ricorda a noi tutti) che c’è solo una cosa più forte di Chuck Norris, e non è il piano

Proprio come nelle migliori pubblicità del noto amaro (o non è un amaro? Boh…machissenefrega) ieri sera io e il mio amico Mago (Mac) ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo intrapreso la titanica (?) impresa di montare ed avviare per la prima volta un Pc (il suo) con raffreddamento a liquido!

Era da tanto ormai che il Mac desiderava fare questa cazzata impresa, e così dopo un ordine via internet e qualche giorno di attesa, ecco arrivare a casa tutto il necessario che, prontamente caricato in macchina, ha condotto sino alla mia dimora, dove la creatura ha preso infine vita…ma non è stata cosa facile.

Innanzi tutto abbiamo smontato il vecchio Pc del Mac, spargendone i pezzi per tutta la camera

GeForce 7950GTX

nel frattempo, mentre mi cimentavo nella pulitura della CPU, per sostituire il dissipatore standard a ventola con il dissipatore cablato per il raffreddamento a liquido, il Mago predisponeva il nuovo case per alloggiare la scheda madre al suo interno, smontandolo completamente e togliendo il radiatore del circuito ad acqua

foto122.jpg

Una volta completati i preparativi abbiamo assemblato scheda madre e circuito ad acqua, alloggiando il tutto all’interno del case

Case, scheda madre e circuito water-cooled

Poi è venuto il momento del resto: smonta alimentatore, monta alimentatore, smonta hard-disk(s), monta Hdd, cabla tutto e chiudi il fronte del case col radiatore e ventole.

Inserimento della GeForce7950Gtx Cavettame vario e Neon Cablaggio completato

Il radiatore frontale con le ventole Il radiatore coperto dalle slot-bay

Giunti a questo punto non ci rimaneva che inserire nel mostro il suo nettare vitale…

Il nettare vitale

La Belva ha sete…

…e noi la dissetiamo!

Un rapido check-up e poi arriva il momento fatidico. Colleghiamo tutti i cavi, accendiamo l’alimentazione e accendiamo.

La bestia!

La belva, è viva !!

 

In realtà appena abbiamo acceso ci ha accolto un silenzio totale e un caratteristico profumo di frittura elettronica, il che ci ha fatto pensare al peggio, ma ad un secondo check-up e ad un secondo avvio tutto è partito normalmente. Abbiamo aggiunto ancora un po’ di liquido per far girare meglio il flusso e abbiamo fissato i neon UV, grazie ai quali vedete i tubi “luminosi” nella foto sopra.

 

E’ stato un buon lavoro. Qualcuno ha bisogno di un raffreddamento a liquido 😀 ?

 

 

 

L’ho visto al cinema l’ultimo week-end, e non potevo esimermi dal non bloggarlo : l’ultimo trailer del film sui Transformer! (si vede uno scorcio di Optimus Prime / Commander :D)

william: giudizio parziale su lotro:

me: un 6 scarso

william: il gioco si presenta come un puro è semplice mod di wow ambientato nel mondo del signore degli anelli

me: un mod fatto male

william: di innovativo non c’è nulla

me: NU-HULLA

william: la grafica èbuona (almeno con g8800 pietro invece dice che a dettagli inferiori è quasi inguardabile)

me: confermo, ho provato tutte le risoluzioni e a dettagli bassi da il voltastomaco.  La presenza di Muri invisibili inoltre stona alquanto come Level Design.

william: giocarci da solo è noiosissimo

me: giocarci in coppia è troppo facile 😀

william: neanche tanto fino al 12 [esimo livello NdZero] fila liscio poi spuntato quest di una certa difficoltà in due si ci diverte anche ma è perchè noi siamo dei cazzoni

me: bhe, quello è fuori discussione

william: alla fine domenica mi sono attaccato a FFXII perchè dopo mezzora di gioco in solitario me le ero fatte cubiche

me: hai fatto bene

 

screenshot.jpg

Il mio Desktop di Ubuntu aggiornato con qualche sciccheria 🙂

Il mitico Paolo Attivissimo ha sbufalato anche questa ennesima catena di Sant’Antonio (quanto le odio).

Andate qui per informavi bene.

Premetto che non ho ancora provato Lord of the Rings Online (d’ora in poi LOTRO), ma ieri sera ero in collegamento su Skype con altri miei due amici che lo stavano testando.
Parlerò delle meccaniche di gioco e del feeling dell’ambientazione (altamente positive a dire dei miei compari) quando lo avrò provato personalmente, mentre in questo post mi soffermerò sul feedback del gameplay che si presenta, letteralmente, come : “sembra un mod di World of Warcraft”.

Cosa vuol dire? Vuol dire che a parte la grafica migliore e l’ambientazione diversa, il gameplay (come si muove il personaggio, dove sono messe le icone, l’interfaccia in generale) è identico a quello di Wow.
Questa sensazione di poca originalità non è presente solo in Lotro ma anche in altri Mmorpg (Vanguard ad esempio) e ciò porta i fan sfegatati di Wow a sminuire tutti i Mmorpg che adottano tale interfaccia con un semplice “che sfigati, hanno copiato tutto da Wow”.

Di primo acchito non gli si può che dar ragione, in effetti le meccaniche sono le stesse (abilità bindate a tasti numerici, cooldown delle magie, e così via), ma ieri sera ho capito come rispondere a tale critica, che poi critica vista nel modo come vi esporrò, non è.

All’affermazione “ha l’interfaccia uguale a quella di Wow” provate a rispondere “Si? Trovami uno Sparatutto che non funzioni con la combinazione tastiera + mouse. Solo perchè funzionano tutti così devo dire che sono tutti uguali a Quake?

Proprio così, Wow ha sicuramente settato uno standard di qualità nella tipologia dei Mmorpg, uno standard talmente ottimo che modificarlo darebbe come risultato un’interfaccia più brutta, e mi pare quindi ovvio che, bene o male, ormai i Mmorpg si basino tutti su questa specifica soluzione grafica con abilità in basso bindate ai tasti numerici, mappa in alto a destra e riepilogo del Pg in alto a sinstra, e non ci trovo niente di male.

Infondo se Wow fa 7 (ormai 8 credo) milioni di giocatori, un motivo ci sarà 😉

Visitatori

  • 125,052 dal 17 novembre 2006

Piccolo spazio pubblicità

1 - logo 120x60 1 - Logo TELE2
Grillo68

Categorie

Calendario

marzo: 2007
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031