Abracadabra, ed ecco come Christopher Nolan ci tira fuori dal cilindro un piccolo capolavoro.

Banale? Per niente. Già visto? Affatto. Questo The Prestige è un vero piccolo capolavoro, nei costumi, nella trama, negli effetti speciali, pochi ma ottimi, e nella scelta degli attori con un Bale e un Jackman al massimo della forma.
The Prestige ci trasporta in un epoca remota, ma poi non tanto lontana da noi, agli albori dell’elettricità e della bella vita. Qui due illusionisti interpretati da Christian Bale e Hug Jackman, collaborano ad uno spettacolo di magia, intenti ad imparare bene l’arte per poi un giorno andare loro sul palco col trucco dei trucchi. Ma qualcosa va storto, un incidente e la moglie di Jackman muore durante lo spettacolo e questo lascia una profonda ferita nell’animod dell’illusionista che accusa l’amico Bale di non aver fatto il nodo giusto per quel trucco. Ma non è di vendetta che parla il film, ma della ricerca del trucco definitivo e della vita di due persone dedicate al proprio lavoro, sino all’ossessione.

La scelta narrativa è oltremodo azzeccata, partendo dalla fine dove Bale è in prigione, accusato di aver ucciso Hug Jackman (già, avete letto bene), intento a leggere il diario di quest’ultimo alla ricerca del trucco definitivo. E mentre Bale legge il diario di Jackman noi vediamo la storia di Jackman, che però sta leggendo il diario di Bale che quindi ci mostra la storia di Bale in una sorta di Matrioska cinematografica che, incredibilmente, risulta estremamente chiara e non fa mai perdere la bussola allo spettatore, grazie ad una magistrale regia.

Il finale poi, lascia senza fiato, e chi è attento ai particolari lo può capire qualche momento prima, rimanendo comunque a bocca aperta.

Forse sono di parte, perchè questo film mi è piaciuto molto, ma non posso far altro che consigliarlo perchè soddisfa sotto ogni punto di vista, lasciando lo spettatore senza un attimo di tregua, travolgendolo con una trama narrata col bisturi e con un finale a sorpresa, ma non troppo.

+ Trama coinvolgente
+ Finale a sorpresa stupendo
+ Narrazione da oscar

– Se stai attento ti bruci il finale (non che sia proprio un -)
– Musiche poco incisive
– La macchina di Tesla è un poco impossibile (vedere il film per capire)

Voto: 8

Annunci