Serata cartoonesca ieri al cinema, con la visione di Boog ed Elliot a caccia di amici, titolo originale Open Season (l’apertura della stagione di caccia). Il film si presenta con un’ottima veste grafica, soprattutto per quanto riguarda l’effetto fur (la pelliccia insomma) dell’orso Boog, mentre gli umani vengono presentati nella solita “versione plastilina” che li fa sembrare tanti pupazzi alla Big Jim, piuttosto che esseri muniti di pelle.
La trama del film è altalenante, e propone delle gag molto azzeccate frammentate da altre piuttosto scadenti e ripetitive (per esempio la divertente pantomima delle ombre cinesi, chi ha visto il film ha capito), e quindi proponendo i soliti personaggi stereotipati dei soliti cartoni in CG degli ultimi tempi (l’impacciato protagonista, l’amico buffone, il bullo sfigato, e le varie comparse dagli accenti meridionali che tanto fanno ridere…).
Un flop? Un successo? Difficile dirlo, anche perchè i bambini non rimarranno sicuramente delusi e gli adulti alla fine si faranno le loro grasse risate, sapendo di non dover pretendere troppo da un film del genere. Non ho molto altro da dire sul film, perciò passiamo subito ai + e – e al voto finale.

+ Grafica di prim’ordine
+ Colonna sonora d’autore
+ L’Orso Boog è doppiato da Pino Insegno

– Trama banale
– Soliti personaggi stereotipati
– Gag simpatiche ma dal sapore di “già visto”

Voto 6

Annunci